postheadericon Tacos colorati – Ricetta TeoSchina

da “Ispirazione da web” – TeOoh!

Avevo in frigo un po’ di gamberetti avanzati e non volevo ridurmi al solito risotto con zucchine e gamberetti per finirli. Ho quindi provato a sbirciare online se ci fosse qualche idea. Ho trovato quella che vi propongo qua sotto: sinceramente non ho trovato il risultato piacevole, ma non con i gusti amalgamati come mi sarei aspettato dalla foto. Non so se bisogna lavorare meglio sulle quantità o se è solo che sono poco abituato ai gusti così freschi.

DSCN6351 Verifica di avere: 

  • Gamberetti
  • 1 Mango
  • 1 cipollotto
  • 1 cetriolo
  • 1 lime
  • fagioli cannellini
  • salsa di pomodoro
  • insalata
  • olio
  • sale & pepe
  • tortillas / tacos
  • 1 padella
  • 1 ciotola

Si parte!

Nella padella, metti a scaldare un po’ d’olio e versa la salsa di pomodoro. Fai cuocere i gamberetti aggiustando di sale e pepe a piacere.DSCN6352

Sbuccia il mango e taglialo a pezzettini. Poi taglia a pezzettini tutto il resto: cetriolo, cipollotto e fagio…no, ok, i fagiolini puoi lasciarli come sono. Condisci il tutto nella ciotola con il succo del lime.DSCN6354

Piega le tortillas (i tacos hanno già la forma giusta) e rivestile all’interno con le foglie di insalata, poi, tenendole in mano, aggiungi il mix colorato e condisci con salsa e gamberetti.

Impiatta e chiama tutti a tavolaaaaaaaaaa! In 10 minuti circa.

DSCN6356

postheadericon Barchette di pane – Ricetta TeoSchina

da “Visto sul web” – TeOoh!

Non ricordo bene dove abbia visto questa ricetta, ma ricordo che era un filmatino da una ventina di secondi in cui faceva vedere i vari passaggi salienti. Ho quindi fatto tesoro delle informazioni e ho rielaborato leggermente la ricetta per renderla più commestibile: c’erano infatti ingredienti un po’ troppo americani per i nostri gusti. Ecco qua un risultato decisamente valido esteticamente e papillogustativamente!

DSCN6477 Verifica di avere:

  • 1 uovo per ciascun panino
  • panini robusti e capienti
  • pancetta a dadini
  • cipollotto
  • parmigiano
  • latte
  • sale & pepe
  • carta da forno
  • 1 ciotola
  • 1 teglia

Si parte!

DSCN6478Rompi le uova nella ciotola ed inizia a mescolare velocemente con una forchetta. Man mano aggiungi la pancetta, il cipollotto tritato fine e il parmigiano grattugiato.

Aggiusta con sale e pepe, poi allunga leggermente il composto con il latte. Dovrà diventare leggermente cremoso, in maniera che il latte possa inzuppare un po’ il pane, ma senza ammollarlo troppo. Nel dubbio: ho messo due dita di latte in 3 uova.

Inizia a scaldare il forno a 180°C. Nel frattempo taglia orizzontalmente la parte superiore dei panini e svuotali dalla mollica. Diventeranno le tue “terrine” da cottura.

Adagia la carta da forno sulla teglia e appoggia i panini svuotati su di essa. Versa DSCN6479adesso il composto all’interno dei panini facendo attenzione che non debordi.

Grattugia ulteriore parmigiano a coprire.

Inforna i panini con i cappellotti appoggiati a fianco in maniera che abbrustoliscano, e fai cuocere per 20 minuti circa. Controlla comunque che l’uovo si sia solidificato. Copri a questo punto i panini con i loro cappelli e fai ancora 5/6 minuti di grill.

Sforna e lascia raffreddare 5 minuti circa, poi chiama tutti a tavolaaaaaaaaaaa! In 40 minuti circa. Le barchette si possono mangiare sia con le posate che tenute direttamente in mano! gnam!

DSCN6480

postheadericon Crostata nutella e cocco – Ricetta TeoSchina

da “Zenzero e Limone” – Web

E dopo la variazione sul tema delle crostate, con la crostata salata di patate (se ve la siete persa, la trovate qui!!), torniamo alle care crostate dolci! Ma questa volta è una crostata diciamo non convenzionale, sia all’aspetto che al sapore! Consigliata!

DSCN6364 Verifica di avere:

  • 250 g di farina 00
  • 3 uova
  • 130 g di burro
  • 120 g di zucchero
  • ½ bustina di lievito in polvere per dolci
  • 1 pizzico di sale

Inoltre per farcire servono anche:

  • 100 g di farina di cocco
  • abbondante Nutella!

Si parte!
DSCN6365E si inizia ovviamente con la base di pasta frolla! Lavora bene 100 g del burro (gli altri 30 g serviranno per la farcitura) e 100 g di zucchero (gli altri 20 g serviranno anch’essi per la farcitura!), fino ad ottenere un composto piuttosto cremoso. Aggiungi 1 uovo intero e 2 tuorli (tieni da parte i 2 albumi, ti serviranno per la farcitura!!) e poi la farina setacciata, il lievito e il pizzico di sale, amalgamando il tutto molto bene!

Imburra e infarina una tortiera (diametro 26 cm è perfetta!) e versaci il composto che hai DSCN6366prodotto, livellando. E ora è il momento della Nutella: ricopri la pasta frolla con un bello strato abbondante, a tuo piacere ovviamente, ma si sa che più ce n’è, e meglio è!!

Metti un attimo da parte la tortiera e passa alla preparazione della farcitura finale. Monta a neve ferma i 2 albumi che avevi messo da parte, aggiungendo un pizzico di sale. In un’altra ciotola, unisci il burro e lo zucchero che ti erano avanzati e lavorali con lo sbattitore elettrico; poi unisci la farina di cocco, usando un cucchiaio senza problemi! Unisci molto delicatamente gli albumi montati a neve (si lavora sempre incorporando gli albumi dal basso verso l’alto!): ti verrà fuori un composto piuttosto “sbriciolato”, ma è giusto così! DSCN6367Adesso riprendi la tua tortiera e spargi la farcitura al cocco sullo strato di Nutella.

Metti il tutto in forno statico preriscaldato a 180°C per 30 minuti; se negli ultimi 7/8 minuti dovessi vedere che la farcitura al cocco si sta dorando troppo, copri la tortiera con della stagnola e completa così la cottura!

Fai raffreddare e… a tavolaaaaaaa! In 60 minuti circa (più il tempo di raffreddamento, ovvio!)

DSCN6369

DSCN6373

postheadericon Crostata di patate – Ricetta TeoSchina

da “Vale cucina e fantasia” – Web

Io adoro le patate!! E se posso sfruttarle per un bel secondo, anche sostanzioso, è il massimo per me!! Ecco quindi una ricetta facilissima ma di effetto, anche esteticamente!

DSCN6358 Verifica di avere:

  • 500 g di patate
  • 1 uovo
  • 50 g di farina 00
  • 50 g di parmigiano
  • 30 g di burro fuso
  • sale
  • 50 g di pancetta a cubetti (o quel che ti va!)
  • 80 g di mozzarella (o quel che ti va!)

Si parte!

DSCN6360Lessa le patate (io lo faccio senza buccia e e tagliandole a pezzettoni di grandezza simile per cuocerle più in fretta ed uniformemente!); una volta ben cotte, passale allo schiacciapatate o schiacciale bene con una forchetta in una ciotola.

Aggiungi l’uovo, la farina, il parmigiano, il burro fuso e il sale e amalgama il tutto fino ad avere un bel “purè” omogeneo.

Imburra e infarina una teglia di 20 cm e versaci l’impasto; inumidisciti le dita con l’acqua (perchè non si appiccichino all’impasto!) e stendi l’impasto nella teglia.

Metti la base in forno statico preriscaldato a 180°C per 15/20 minuti. Quando sarà già piuttosto dorata, tirala fuori dal forno e farciscila con ciò che ti piace (io ho usato mozzarella e pancetta a cubetti come nella ricetta da cui l’ho presa), rimetti il tutto in forno per altri 10 minuti circa, il tempo di dorare la pancetta e sciogliere la mozzarella.

Fai raffreddare per non ustionarti troppo e… a tavolaaaaaaa! In 50 minuti circa. (Ed il giorno dopo, riscaldata solo un pochino nel microonde, è ancora più buona perchè è più “soda”!!)

DSCN6363

postheadericon Pasta al pesto di avocado – Ricetta TeoSchina

Non ricordo bene da dove si fosse scatenata la discussione sull’avocado. Ricordo solo che ho pensato “Caspita, non ho mai mangiato l’avocado!”. Così ho iniziato a vedere se potesse essere sfruttato anche come ingrediente, oltre che come frutto.

Et voila! Una pasta condita con avocado? Presto detto, presto fatto!

IMG_20150401_193211 Verifica di avere:

  • 250g di Pasta
  • 2 avocado
  • pinoli
  • olio
  • sale
  • 1 mixer
  • 1 pentola
  • 1 padellino

Si parte!

IMG_20150401_193721Taglia in due gli avocado e, con l’aiuto di un cucchiaio, svuota la polpa direttamente nel mixer. Aggiungi un giro d’olio e qualche pinolo. Attiva il mixer e crea il tuo “pesto”.

Ora accendiamo i fuochi.

Da un lato metti a bollire l’acqua per la pasta. Dall’altro, nel padellino, fai tostare una manciata di pinoli.

Aggiungi sale all’acqua che bolle e butta la pasta. Durante la cottura, travasa 2/3 cucchiai di acqua di bollura nel pesto che IMG_20150401_194904hai ottenuto, per renderlo più morbido. Nel primo esperimento che ho intrapreso (tortiglioni), è rimasto un po’ troppo “papposo”, ma nel secondo (spaghetti), il risultato è stato decisamente più soddisfacente. Contestualmente, ho anche bruciato un pelo meno i pinoli, che non guasta mai.

Scola la pasta, condisci con il pesto, aggiungi qualche pinolo intero di guarnizione e… a tavolaaaaaaa! In 20 minuti circa.

 

 

 

IMG_20150401_200353

DSCN6350

 


Hit Counter provided by Skylight