Archive for the ‘Ricette Quasi-Facili’ Category

postheadericon Crostata nutella e cocco – Ricetta TeoSchina

da “Zenzero e Limone” – Web

E dopo la variazione sul tema delle crostate, con la crostata salata di patate (se ve la siete persa, la trovate qui!!), torniamo alle care crostate dolci! Ma questa volta è una crostata diciamo non convenzionale, sia all’aspetto che al sapore! Consigliata!

DSCN6364 Verifica di avere:

  • 250 g di farina 00
  • 3 uova
  • 130 g di burro
  • 120 g di zucchero
  • ½ bustina di lievito in polvere per dolci
  • 1 pizzico di sale

Inoltre per farcire servono anche:

  • 100 g di farina di cocco
  • abbondante Nutella!

Si parte!
DSCN6365E si inizia ovviamente con la base di pasta frolla! Lavora bene 100 g del burro (gli altri 30 g serviranno per la farcitura) e 100 g di zucchero (gli altri 20 g serviranno anch’essi per la farcitura!), fino ad ottenere un composto piuttosto cremoso. Aggiungi 1 uovo intero e 2 tuorli (tieni da parte i 2 albumi, ti serviranno per la farcitura!!) e poi la farina setacciata, il lievito e il pizzico di sale, amalgamando il tutto molto bene!

Imburra e infarina una tortiera (diametro 26 cm è perfetta!) e versaci il composto che hai DSCN6366prodotto, livellando. E ora è il momento della Nutella: ricopri la pasta frolla con un bello strato abbondante, a tuo piacere ovviamente, ma si sa che più ce n’è, e meglio è!!

Metti un attimo da parte la tortiera e passa alla preparazione della farcitura finale. Monta a neve ferma i 2 albumi che avevi messo da parte, aggiungendo un pizzico di sale. In un’altra ciotola, unisci il burro e lo zucchero che ti erano avanzati e lavorali con lo sbattitore elettrico; poi unisci la farina di cocco, usando un cucchiaio senza problemi! Unisci molto delicatamente gli albumi montati a neve (si lavora sempre incorporando gli albumi dal basso verso l’alto!): ti verrà fuori un composto piuttosto “sbriciolato”, ma è giusto così! DSCN6367Adesso riprendi la tua tortiera e spargi la farcitura al cocco sullo strato di Nutella.

Metti il tutto in forno statico preriscaldato a 180°C per 30 minuti; se negli ultimi 7/8 minuti dovessi vedere che la farcitura al cocco si sta dorando troppo, copri la tortiera con della stagnola e completa così la cottura!

Fai raffreddare e… a tavolaaaaaaa! In 60 minuti circa (più il tempo di raffreddamento, ovvio!)

DSCN6369

DSCN6373

postheadericon Crostata di patate – Ricetta TeoSchina

da “Vale cucina e fantasia” – Web

Io adoro le patate!! E se posso sfruttarle per un bel secondo, anche sostanzioso, è il massimo per me!! Ecco quindi una ricetta facilissima ma di effetto, anche esteticamente!

DSCN6358 Verifica di avere:

  • 500 g di patate
  • 1 uovo
  • 50 g di farina 00
  • 50 g di parmigiano
  • 30 g di burro fuso
  • sale
  • 50 g di pancetta a cubetti (o quel che ti va!)
  • 80 g di mozzarella (o quel che ti va!)

Si parte!

DSCN6360Lessa le patate (io lo faccio senza buccia e e tagliandole a pezzettoni di grandezza simile per cuocerle più in fretta ed uniformemente!); una volta ben cotte, passale allo schiacciapatate o schiacciale bene con una forchetta in una ciotola.

Aggiungi l’uovo, la farina, il parmigiano, il burro fuso e il sale e amalgama il tutto fino ad avere un bel “purè” omogeneo.

Imburra e infarina una teglia di 20 cm e versaci l’impasto; inumidisciti le dita con l’acqua (perchè non si appiccichino all’impasto!) e stendi l’impasto nella teglia.

Metti la base in forno statico preriscaldato a 180°C per 15/20 minuti. Quando sarà già piuttosto dorata, tirala fuori dal forno e farciscila con ciò che ti piace (io ho usato mozzarella e pancetta a cubetti come nella ricetta da cui l’ho presa), rimetti il tutto in forno per altri 10 minuti circa, il tempo di dorare la pancetta e sciogliere la mozzarella.

Fai raffreddare per non ustionarti troppo e… a tavolaaaaaaa! In 50 minuti circa. (Ed il giorno dopo, riscaldata solo un pochino nel microonde, è ancora più buona perchè è più “soda”!!)

DSCN6363

postheadericon Dorayaki alla Nutella/Marmellata – Ricetta TeoSchina

da “Web” – Forse Giallozafferano

Insomma, si prospettava una domenica di tutto il giorno a casa, e quindi avevo pensato che potesse essere una buona occasione per far colazione con dei pancakes o al massimo un bel brownie.

Ho comunque dato un’occhiata sul web per qualche nuova idea e… TA-DAAAN!! Non potevo non sperimentare questo ibrido Italo-Giapponese!

DSCN6341 Verifica di avere:

  • 75g di zucchero
  • 150g di farina 00
  • miele
  • lievito per dolci
  • Nutella / Marmellata
  • 3 uova
  • 1 ciotola
  • 1 padella antiaderente

Si parte!

DSCN6342Inizia sbattendo le uova con lo zucchero all’interno della ciotola. Quando le avrai ben amalgamate, continua a mescolare (con una frusta o ciò che preferisci) aggiungendo pian piano la farina.

Sciogli ora 1 cucchiaino e mezzo di lievito in 50 ml di acqua. Aggiungi lievito e un paio di cucchiaini di miele al composto precedentemente ottenuto. Mescola per unire il tutto e fai riposare in frigorifero per 20 minuti.

Scalda ora la padella antiaderente e versa il composto con il cucchiaio facendolo scendere bene al centro. Da solo dovrebbe disporsi a cerchio. Tenendo il fuoco moderato, in breve vedrai delle bolle sulla superficie. Sii veloce! Infila una paletta e rigira il Dorayaki sottosopra! Conta 20 secondi e rimuovi dalla padella!

DSCN6343Chiaro, se quei 20 secondi ti sembrano troppo pochi o troppissimi, regola a seconda della potenza della tua fiamma.

Io ho provato la prima volta con 2/3 cucchiaiate alla volta, ma, nonostante il sapore fosse buono, sono diventati un po’ troppo giganti (un po’ si gonfiano): vedi il risultato nella foto con me insieme. Ho quindi cambiato in 1 solo cucchiaio e ne ho potuti fare molti di più. Sono anche molto più carini a vedersi: risultato nelle foto sotto.

Lasciali un attimo freddare tutti in un piatto e poi spalma su metà di essi della Nutella / Marmellata. L’altra metà servirà per chiuderli a panino.

Chiama adesso tutti a tavolaaaaaaaaaa! In 5 minuti + 20 minuti + 10 minuti circa.

DSCN6344

 

IMG_20150321_213737 IMG_20150321_214227

postheadericon Gratin di pasta con rucola e crescenza – Ricetta TeoSchina

da “Zenzero e Limone” – Web

E’ da un po’ che su Facebook seguo la pagina di “Zenzero e Limone”, un blog di Giallo Zafferano che mi è sempre sembrato pubblicare ricette sfiziose e non troppo difficili. E visto che adoro le paste fatte al forno, ho subito trovato particolarmente succulenta questa ricetta di pasta al forno “alternativa”, gustosa ma leggera!

DSCN6180 Verifica di avere:

  • 300g di pasta (io ho usato i tortiglioni)
  • 300g di patate
  • 70g di rucola
  • 100g di crescenza
  • grana o parmigiano grattugiato
  • 50g di burro (+ quello per imburrare la pirofila)
  • 100ml di latte
  • sale
  • noce moscata a piacere
  • pepe nero a piacere

Si parte!
Lava la rucola, asciugala un po’ e tritala, anche grossolanamente con un coltello se vuoi.

DSCN6181Lava le patate, sbucciale e lessale in acqua salata.

In una ciotola metti il burro e le patate lessate ancora calde, di modo che facciano sciogliere il burro. Schiacciale grossolanamente con una forchetta.

Aggiungi del parmigiano (o grana), il latte, sale, pepe e noce moscata. Mescola e poi aggiungi anche la crescenza, col composto ancora caldo. Mescolare bene fino ad ottenere una bella amalgama! Ora è il momento della rucola: mescola bene anche lei al composto.

DSCN6183Ora cuoci la pasta: lasciala un po’ al dente, visto che poi il tutto va in forno. Una volta scolata, aggiungila al composto e mescola bene di modo che tutta la pasta sia ben “sporcata” dalla crema che hai creato.

Imburra una pirofila e versaci la pasta così condita, cospargi di abbondate parmigiano.

Metti la pirofila in forno e cuoci a 200°C per 15 minuti o fino a quando la doratura superficiale non è di tuo gradimento!

Sforna e, servendola ben calda, ….. a tavolaaaaaa! In 40 minuti circa.

DSCN6187

postheadericon Farinata – Ricetta TeoSchina

da “Roby” – Esperienza pluriennale

Ci troviamo quindi invitati ad una cena ludica da amici. Ludica nel senso che, dopo aver scofanato a tavola, ci saremmo rilassati con un po’ di giochi da tavolo, di cui io e la Nceschi siamo super appassionati e che Roby Cri & figli volevano comunque esplorare.

L’idea era quindi qualcosa di appetitoso e divertente. La Nceschi ha quindi infornato una focaccia pugliese, mentre Roby si è dilettato con la sua famosa farinata.

Vi lascio quindi proprio alle sue foto e sue parole!

DSC_0093 Verifica di avere:

  • farina di ceci (con 500g si mangia in 6 persone circa)
  • acqua (375gr per ogni 100g di farina)
  • sale
  • pepe
  • fantasia per le variazioni (erbe aromatiche, salsiccia, cipolla, gorgonzola)
  • Teglie varie
  • olio

Si parte!

DSC_0094Mettere in una terrina l’acqua e versare, poco alla volta, la farina di ceci mescolando, eventualmente utilizzando una frusta da cucina, per evitare la formazione di grumi. Io utilizzo anche il setaccio dosatore per evitare ancora di più la formazione di grumi.

Salare e lasciare riposare la farinata per tutta la notte nella terrina.DSC_0104

 

Al mattino, togliere con il mestolo forato la schiuma in superficie.

 

Oliare la teglia e versare la farinata fino a raggiungere uno spessore di circa mezzo centimetro.

DSC_0107Aggiungere abbondante pepe ed eventuali “aggiunte” come da vostra fantasia.

Metterla in forno caldo per circa mezz’ora e comunque fino a quando inzieranno a bruciacchiarsi i bordi.

Tagliare a pezzi e chiamare tutti a tavolaaaaaaaaaaaa! In 1 giorno + 30 minuti circa

DSC_0109

DSC_0114


Hit Counter provided by Skylight