Archive for the ‘Pesce’ Category

postheadericon Calamarata con pesce spada – Ricetta TeoSchina

Di raro ci mettiamo a cucinare il pesce, ma quando lo facciamo, tentiamo di avere un gusto che non vada a coprire il suo sapore. Ecco quindi una ricetta molto agile da portare a termine, ma che rimane molto invitante nel piatto. Insomma, il metodo giusto per convincere la Nceschi a cibarsi anche di fosforo! 😀

DSCN6144 Verifica di avere:

  • 1 trancio di pesce spada
  • pomodorini ciliegini
  • acciughe
  • 300g di calamarata
  • sale
  • olio EVO
  • pepe e sale
  • prezzemolo
  • 1 padella
  • 1 pentola

Si parte!

DSCN6145La prima cosa da fare è tagliare tutto a pezzettini. A partire dal pesce, per finire con i pomodorini. Non arrivare proprio a tritare, ma fai dei piccoli bocconcini, mentre per i pomodori, direi che un taglio in 4 spicchi è sufficiente.

Con un cucchiaio d’olio, metti a rosolare 3/4 acciughe insieme ai pomodorini facendo in modo che i pescetti inizino a disfarsi. Nel frattempo, metti a scaldare l’acqua per la pasta.

Quando butterai la calamarata, aggiungi anche il pescespada in padella e gira DSCN6146di tanto in tanto. Aggiusta poi con pepe e prezzemolo. Non esagerare con il sale, perchè le acciughe stanno già facendo il loro dovere!

Scola la pasta e fai saltare tutto insieme. Tutto fatto, come anticipato! Chiama a tavolaaaaaaaa i commensali in 20 minuti circa.

DSCN6147

postheadericon Maltagliati al sugo di seppie – Ricetta TeoSchina

da “Giallo Zafferano

Con la suocera abbiamo deciso di metterci a spadellare per una ricetta che ci è sembrata sin dalla prima lettura il top. Addirittura lei si è messa d’impegno per preparare anche i maltagliati fatti in casa.

Nel frattempo però, vi faccio ingolosire con una ricetta abbastanza semplice nella preparazione, ma da un gusto molto invitante!

DSCN3557 Verifica di avere:

  • 400g di maltagliati
  • 500g di seppie
  • 1 cipolla
  • 2 spicchi d’aglio
  • 3 rametti di timo
  • prezzemolo
  • olio EVO
  • 4 acciughe
  • 400g di pelati
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • sale
  • pepe
  • 1 padella capiente

Si parte!

DSCN3560Taglia a cubettini piccoli le seppie, noi abbiamo deciso di cubettare anche i tentacoli per avere più uniformità nel piatto, ma puoi decidere a tuo gusto. Visto che sei già con il coltello in mano, procedi a trasformare in pezzettini anche la cipolla e le acciughe.

Metti ora cipolla, aglio acciughe e timo ad appassire nell’olio dentro la padella a fuoco moderato.

Quando le acciughe sono scomparse, aggiungi le seppie e, sempre a fuoco basso, fai sfumare con il vino bianco per circa 10 minuti.

Aggiungi ora i pelati, rimuovi se desideri l’aglio, e aggiusta di sale e pepe. Fai cuocere ora per un buon 20 minuti, fino a che le seppie non si saranno ammorbidite.DSCN3563

Butta la pasta e, una volta a cottura al dente, falla saltare a fuoco vivace direttamente nella padella. Spargi del prezzemolo fresco direttamente nei piatti e… a tavolaaaaaaaa! In 30 minuti circa.

DSCN3566

postheadericon Penne salmone porri e finocchi – Ricetta TeoSchina

da "Abbinamento recuperato non ricordo dove" – TeOoh!

Ho sicuramente letto da web questo mix di abbinamento, ma, sinceramente non saprei dire dove. In ogni caso ho pensato che potesse diventare un'idea simpatica provarlo, sperando che la memoria non mi avesse giocato brutti scherzi.

Direi che il risultato è davvero valido e si compone un piatto con dei gusti davvero particolari, da tenere a mente per eventuali cene in cui si vuole provare a stupire gli ospiti.

DSCN5041

Verifica di avere:

  • 350g di penne
  • 350g di salmone in trancio
  • 1/2 finocchi
  • 1 porro
  • latte
  • sale & pepe
  • olio EVO
  • 1 padella
  • 1 pentola

Si parte!

DSCN5043Lava accuratamente le verdure e poi tagliale in piccoli pezzettini facendo in modo di avere le quantità in parti uguali. Io, ad esempio. non ho usato entrambi i finocchi, ma uno e mezzo circa. Pena, l'annullare il sapore del porro. Tieni da parte i ciuffettini del finocchio se vuoi provare a decorare il piatto in maniera più estetica di come sia riuscito a me.

DSCN5044

Versa nella padella un bicchiere di latte e un cucchiaio d'olio. Fai cuocere al suo interno le verdure finchè l'acqua per la pasta non inizierà a bollire. Nel frattempo taglia a dadini il salmone.

Aggiungi il sale nell'acqua e butta le penne, mentre nella padella aggiungi il salmone e abbassa la fiamma.

Cuoci le penne piuttosto al dente e poi falle saltare, a fuoco vivace, assieme al pesce+verdure.

Aggiusta a tuo piacere con il pepe e chiama tutti a tavolaaaaaaaaaa! In 15 minuti circa.

DSCN5045

postheadericon Trancio di tonno al cartoccio – Ricetta TeoSchina

da “Accademia Barilla” – In combo

La Nceschi ha proposto di mangiare pesce e, vista la scarsità di eventi di questo tipo, ho subito acconsentito.
Ecco quindi che trovata questa ricetta “poco pesciosa” ci siamo messi in combo in cucina per prepararcela!

Verifica di avere (x 2 persone):

  • 2 tranci di tonno
  • 1 cipolla
  • pomodorini (o 2 pomodori normali)
  • origano
  • olio
  • pepe
  • sale
  • carta stagnola
  • 1 pirofila

Si parte!

Taglia a piccoli pezzetti sia la cipolla che i pomodorini.

Stendi quindi la stagnola nella pirofila, metti un giro d’olio su di essa e appoggiaci i due tranci di tonno.
Ora condisci le due fette con la verdura a pezzetti. Aggiungi ancora olio, sale e origano.

Chiudi quindi il cartoccio facendo una bella campana alta. L’idea è che il vapore resti intrappolato all’interno per aiutare la cottura, quindi troppo basso = troppo poco vapore.

Accendi il forno a 180° e spara per 20 minuti il pacchetto all’interno di esso.

Al termine, estrailo dal forno, apri il cartoccio e, a fuoco basso, fai ridurre il sughetto che si è creato. In questo lasso di tempo puoi aggiustare con un poco di pepe.

Siamo pronti, tutti a tavolaaaaaaaaaaaa! In 30 minuti circa.

postheadericon Calamari e piselli – Ricetta TeoSchina

da “I menu di Benedetta” – La7

Torna in azione la nostra guest star Anna. Questa ricetta, ad esser sinceri ha già almeno una settimana di vita, ma è stata dimenticata sulla mia chiavetta USB fino alla riscoperta nella mattinata odierna.
Provvedo quindi subito a pubblicare e porgere le scuse!

Guest star: Anna

Verifica di avere:

  • 500g di calamari
  • 4 cipollotti rossi 
  • 150 g di piselli
  • filetti di acciuga 
  • origano
  • vino bianco
  • peperoncino
  • olio 
  • vino bianco
  • 1 padella grande

Si parte!
Taglia a spicchietti i cipollotti e mettili a soffriggere con un cucchiaio d’olio e un pizzico di sale.

Aggiungi quindi le acciughe spezzettate e sfuma con il vino (mezzo bicchiere dovrebbe bastare). Lascia cuocere un 7/8 minuti così.

E’ il momento quindi di dare una bella sciacquata ai calamari e buttarli in padella insieme al soffritto. Lascia cuocere altri 5/6 minuti.

Adesso, supponendo di aver già bollito i piselli o utilizzare quelli in scatola, aggiungili in padella.
Lascia solamente un paio di minuti ad insaporire e aggiusta con il peperoncino.

Chiama pure tutti a tavolaaaaaaaaaa! In 20 minuti circa. Brava ancora Anna!


Hit Counter provided by Skylight