Archive for the ‘Basilico’ Category

postheadericon Pesto fresco rosso – Ricetta TeoSchina

da “La cuoca bendata” – TV

Facevo zapping in televisione, quando mi sono imbattuto in questa trasmissione. La ricetta era semplicissima da seguire, quindi ho preso appunti mentalmente e l’ho proposta il giorno dopo con successo.

Risultato fresco e gustoso, sicuramente da avere nel taschino!

DSCN6483 Verifica di avere:

  • 1 barattolo di pelati
  • una manciata di foglie di basilico
  • olio EVO
  • parmigiano
  • Pasta a piacere
  • sale
  • 1 frullatore
  • 1 bicchiere per frullare
  • 1 pentola

Si parte!

DSCN6484Metti a bollire l’acqua salata per la pasta. Quando sarà pronta, ci butterai la pasta come da manuale.

Nel bicchiere del frullatore versa i pomodori pelati. Riempi con il basilico in maniera che siano circa in parti uguali (ok, il basilico è pieno d’aria, quindi è molto meno, ma la foto dovrebbe darti un’idea). Il vantaggio è comunque che puoi aggiungere uno dei due ingredienti per aggiustare il tiro a seconda di quello che hai più saporito.

Inizia a frullare e versa circa mezzo bicchiere d’olio nel bicchiere senza smettere di frullare. Man mano che versi olio e incorpori aria, verifica la consistenza della salsa: dovrebbe arrivare ad essere una vellutata. Versa quindi l’olio con attenzione, perchè se superi il livello, ti troverai una salsa troppo liquida (e oleosa!)!

Butta la pasta e condisci direttamente nella pentola con la salsa appena ottenuta. Fai mantecare con abbondante parmigiano.

Se vuoi, guarnisci ulteriormente con basilico e parmigiano e… chiama tutti a tavolaaaaaaaaaaaaa in 15 minuti circa!

 

DSCN6486

postheadericon Gnocchi alla caprese – Ricetta TeoSchina

da “Fiorfiore in cucina” – Coop

Ormai sembra che cuciniamo solo tramite questa rivista, ma la realtà è che è talmente comoda per trovare ricette senza dover sfogliare mille pagine che, quando non ci auto-proponiamo ricette già sperimentate, ci buttiamo senza pensiero su di essa.

Questa ricetta diciamo che non è l’ideale per chi torna a casa da lavoro tardi, ma, se per caso vi capita di avere un’oretta bonus inaspettata…

DSCN6031 Verifica di avere:

  • 500g di gnocchi
  • 500g di salsa di pomodoro
  • 80g di carne macinata
  • 150g di mozzarella
  • cipolla
  • olio
  • parmigiano
  • basilico
  • sale
  • 1 pirofila
  • 1 padella

Si parte!

DSCN6032La ricetta originale proponeva di utilizzare i pomodori pelati, ma, se anche tu hai comunque qualche problema di tempo come me, puoi sicuramente virare sulla salsa di pomodoro.

Inizia quindi dalla cipolla: tagliala a striscioline e falla imbiondire con poco olio nella padella. Poi aggiungi la carne e il basilico. Infine, quando la DSCN6033carne ha iniziato a cuocersi, versa la salsa. Lascia il fuoco acceso e copri per evitare eventuali schizzi. Cuoci per un 20/30 minuti circa.

Accendi ora l’acqua; quando sarà ad ebollizione, sala e butta gli gnocchi. Prepara nel frattempo la mozzarella tagliata a ciuffetti.

Nella pirofila, fai un fondo di olio, poi, man mano che gli gnocchi inizieranno a salire a galla, alterna strati di: gnocchi, sugo, mozzarella. Completa poi con una bella spolverata di parmigiano.

DSCN6034

Forse io ho preso una pirofila troppo piccola, ma mi ispirava l’idea di veder debordare tutta questa bontà! 🙂

Butta in forno a 180°C per 10 minuti circa e…. a tavolaaaaaaaaaaa! In 1 ora circa.

DSCN6036

postheadericon Fusilli zucchine e Philadelphia – Ricetta TeoSchina

da “La Nceschi l’ha trovata nel web” 

Ormai abbiamo questa produzione comodissima di basilico avviata nel nostro cortilino e ne approfittiamo per sfruttarla in pesto e ricette belle fresche.

Ecco quindi un’ulteriore applicazione del suddetto basilico, stavolta in una pasta! Da mangiare però subito, altrimenti perde di cremosità e si trasforma in una discreta mappazza.

DSCN5378 Verifica di avere:

  • 500g di pasta
  • 1 scalogno (io ho usato cipollotto di Tropea)
  • 2 Philadelphia o analogo
  • 2 zucchine
  • pinoli
  • basilico
  • olio
  • sale e pepe
  • 1 pentola
  • 1 padella

Si parte!

DSCN5379Inizia a mettere a bollire l’acqua per la pasta all’interno della pentola, nel frattempo prepariamo il contorno.

Lava bene le zucchine e fanne tante rondelle sottili, oppure, se preferisci, dei cubetti.

Nella padella, fai soffriggere con poco olio il cipollotto con un po’ di sale e i pinoli. Continua finchè non si sarà dorato. A quel punto, aggiungi anche le zucchine e cuoci coperto a fuoco basso.

Quando l’acqua bolle, sala e butta la pasta. DSCN5381

Poi metti a sciogliere lentamente metà del Philadelphia e aggiungi man mano acqua di cottura per evitare che si asciughi troppo.

Quando la pasta è pronta, falla saltare in padella, aggiungendo il restante Philadelphia a cubetti, per decorazione. Aggiungi le foglie di basilico e dai un’ultima mescolata.

Chiama tutti a tavolaaaaaaaaaaa! In 15 minuti!

DSCN5382

postheadericon Pesto prosciutto e pistacchi – Ricetta TeoSchina

da “Pasta Veloce” – Arcobaleno

Avevo voglia di una pasta diversa dal solito e mi stavo per sfogliare un po’ del mio blog medesimo (per quanto sembri divertente cucinare/pubblicare cose sempre diverse, in pratica il 90% di esse riesci ad assaggiarle solo una volta!! argh!), quando i miei occhi sono caduti su questo ricettario dimenticato da qualche mese. Ecco quindi il risultato.

La foto finale rappresenta la mia dubbiosità circa la consistenza. Purtroppo ho calcolato male i tempi, e la Nceschi è arrivata un pelo più tardi, facendo asciugare più del dovuto la pasta. Sapore ok, ma presentazione da rivedere assolutamente!

DSCN5087 Verifica di avere:

  • pasta
  • 150g di prosicutto cotto
  • 4 mazzetti di basilico
  • 2 spicchi d’aglio
  • 40g di parmigiano
  • 30g di pistacchi sgusciati
  • olio
  • sale
  • 1 pentola
  • 1 mixer

Si parte!

Metti a bollire l’acqua per la pasta. Quando sarà in ebollizione, come da tradizione millenaria, sala e butta la pasta.

Se il prosciutto è in fetta unica, taglialo a cubetti, altrimenti se sei stato più comodoso nel prenderlo come me già dadizzato.. meglio!DSCN5088

Inserisci nel mixer il basilico, i pistacchi, 4 cucchiai d’olio, il parmigiano, l’aglio e qualche pizzico di sale. Trita tutto finchè non diventerà una crema uniforme.

Scola la pasta al dente, ma lascia un po’ di acqua di cottura, pena: l’asciugatura immediata se non ti siedi a tavola come è successo a me.

Condisci direttamente nei piatti con i dadini di prosciutto e qualche cucchiaio di pesto. A tavolaaaaaa!! In 15 minuti circa.

DSCN5092

postheadericon Pesto zucchine e gamberetti – Ricetta TeoSchina

da “Cosa mi è venuto in mente” – TeOoh!

Questa ricetta non è adatta ai superstiziosi. Durante infatti il primo tentativo di video, la vecchia camera che ci ha accompagnato sin dalla prima ricetta, ha deciso di salutarci.
Ho quindi pensato bene di ripropormi con una nuova che… durante l’affettaggio zucchine si è schiantata al suolo con tristi conseguenze.
In fotografia sono riuscito a portarla a termine senza dar fuoco alla casa, ma… non mi assumo responsabilità!

Verifica di avere:

  • 2 zucchine
  • Olio EVO
  • Sale
  • Parmigiano
  • Gamberetti
  • Mandorle
  • 3/4 foglie di basilico
  • Pasta a piacere
  • 1 Mixer
  • 1 Pentola
  • 1 Padellino

Si parte!
Taglia a rondelle grossolanamente le zucchine e mettile sul fuoco per ammorbidirle. Puoi anche pensare di farle a cubetti, tanto poi verranno frullate. Lasciale dall’acqua fredda fino all’ebollizione, dovrebbe essere sufficiente.

Nel frattempo metti pure a scaldare anche l’acqua per la pasta, il passaggio successivo è davvero rapido.


Scola quindi le smollate verdure e, insieme al basilico, le mandorle, un giro d’olio, un pizzico di sale, una spolverata di parmigiano, appoggiale nel mixer.

Mixa tutto finchè non otterrai una cremina ben amalgamata.
Nel padellino, fai scottare i gamberetti fino ad “abbrustolirli” un pochino. L’idea è di fare una pasta zucchine e gamberetti, ma con un pesto, anzichè le classiche rondelle.

Scola infine la pasta e unisci il tutto direttamente nella pentola, per non fare asciugare troppo il pesto.

Chiama tutti a tavolaaaaaaaaaa! In 15 minuti circa.

(nella foto non sono l’allegria in persona, ma leggendo l’incipit si può dedurne il perchè)


Hit Counter provided by Skylight