Archive for giugno, 2011

postheadericon Besciamella – Ricetta TeoSchina

da: “Standardizzazione” – Nceschi

A volte servono anche le basi. In questo caso si parla di besciamella! Uno dei mattoncini fondamentali per lasagne eccetera. Stay tuned per la prima ricetta che la utilizzerà.

Verifica di avere:

  • 50g di burro
  • 2 cucchiai colmi di farina
  • 1/2 l di latte
  • un pizzico di sale
  • 1 pentolino

Si parte!

Sciogli il burro a fuoco basso. Ok, in questa foto sembra molto di più delle quantità indicate sopra, ma ci serviva per fare delle potenti lasagne alle zucchine e prosciutto, quindi siamo andati a prepararne un litro. Nella foto, ergo, vedi 100g di burro.

Quando sarà completamente fuso, aggiungi i due cucchiai di farina mescolando energicamente. 
Infine versa il latte e continua, a fuoco basso, a mescolare per 10 minuti circa, fino a che non si addensa.


A tavolaaaaaaaaaa! In 15 minuti circa.


postheadericon 5 Minutes Brownie – Ricetta TeoSchina

da: “Internet” – TeOoh!

Mi sono imbattuto per puro caso in questa ricetta; l’abbinata tempo zero e cioccolato ha fatto il miracolo: alla colazione successiva era già messa in atto! 

Consiglio sicuramente questa ricettina a chiunque abbia voglia di qualcosa di diverso per la mattina e non ha il tempo o la voglia di cucinare per davvero!

Verifica di avere:

  • 4 cucchiai di farina
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di cacao in polvere
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di olio
  • 3 cucchiai di latte
  • 1 Mug

 
Si parte!

Mixa direttamente all’interno del mug la farina, lo zucchero e il cacao in polvere.

Aggiungi l’uovo, il latte e i due cucchiai (scarsi se usi l’olio EVO) di olio. Mescola abbastanza vivacemente fino ad ottenere un bell’impasto liquido.
Qua “magicamente”, il mug è cambiato. Purtroppo per quanto quello di Spongebob è carino, non era abbastanza capiente per tutto il mixare.

Metti il tutto nel microonde (non il cucchiaio!) e accendilo a potenza massima per 3 minuti (la potenza massima dovrebbe essere tra i 750W e i 1000W). La faccia cattiva del mio microwave fa capire che la potenza è massima!

Il brownie inizierà a gonfiarsi e vorrà uscire dalla tazza. Tranquillo, non lo farà.

Attendi che il brownie rientri comodamente nella tazza, mettilo su un piattino ed affettalo.

A tavolaaaaaaaaaa! In 5 minuti come promesso.

postheadericon Polpettine con patatine – Ricetta TeoSchina

da: “Ricetta su Dropbox” – Daria

Daria è ormai inarrestabile. Questa volta si è lanciata in una ricetta abbastanza laboriosa utilizzando però la nostra rinomata cucina per avere la manodopera necessaria. Noi ci siamo ben prestati all’assistenza della capo chef, soprattutto sapendo cosa sarebbe uscito! Solo a pensarci mi torna l’acquolina!

Guest Star: Daria

Verifica di avere (x 25 polpettine circa):

  • 400g di carne macinata
  • 3 uova
  • 1 panino
  • 1 bottiglia di salsa
  • 1 cipolla
  • 1 dado
  • latte
  • olio
  • parmigiano grattugiato
  • rosmarino
  • curry
  • pepe
  • sale
  • salvia secca
  • 1 sacco di patate
  • 1 teglia
  • 2 padelle
  • 1 mixer
  • 1 terrina capiente

Si parte!

All’interno della terrina mescola tra loro la carne, le uova, mezzo bicchiere di latte. Tritura il panino con un mixer e aggiungi al pastone. Mixa finchè il composto non diventa uniforme. A questo punto aggiungi sale e il parmigiano grattugiato. Il primo evita l’insipidezza e il secondo aggregherà il tutto. Ovviamente, mano al cucchiaio e via di mescolanza.

Quando sei soddisfatto, fai delle piccole palline con le mani e adagiale sul fondo di una padella nella quale avrai messo un mezzo dito di olio. Diciamo una quantità “alla pugliese” per utilizzare l’espressione della chef.

Sbuccia la cipolla e, lavorando direttamente sopra la padella, taglia dei pezzettini da far piovere sulle polpettine. Probabilmente in questa prima fase utilizzerai entrambe le padelle.
Sbriciola poi con le dita il dado e mettine dei grumettini su ogni polpetta.
Aggiungi pepe e curry e salvia secca secondo il tuo gusto.

Accendi ora il fuoco medio.
Quando le polpettine iniziano a ritirarsi e stimi che possano entrare tutte in una padella sola… effettua il travaso. Ti aiuterà a controllare la cottura e risparmierai un po’ di gas!
Aggiungi un paio di rametti di rosmarino.

Versa la bottiglia di salsa e copri le polpettine. Voltale ad intervalli regolari per circa una 20ina di minuti e fino a che non assumono un colore bello vivace.

Nel frattempo, avrai potuto preparare il contorno. Nel caso, avrai sicuramente schiavizzato il forte maschio che si aggira in cucina e che taglia perfettamente le patatine…
Sbuccia le patate e tagliale a fiammifero.
Ungi il fondo della teglia e adagia le fiammiferine in maniera da non farle sovrapporre tra loro.
Sciacqua il rosmarino e staccane i pirulini per spargerli sulle patate.

Accendi il forno a 180° e inforna la teglia. Dopo circa 20 minuti provvedi a girare le patatine e accendi il grill nel caso il tuo forno l’avesse per dargli la consistenza più croccante. Cuoci per altri 20 minuti circa.

A tavolaaaaaaaaaa! In 60 minuti circa.


Nota finale di Daria: si può aggiungere ulteriore pan grattato in padella per ottimizzare l’addensamento. Inoltre, il rosmarino sarebbe meglio fosse quello secco nei vasetti: è più facile da spandere in maniera uniforme. Ora è MammaDaria D.O.C.!

postheadericon Risotto pere e fontina – Ricetta TeoSchina

da: “Passione in cucina” – Marzia

Ormai venire pubblicati sul blog ha scatenato una sorta di gara tra i lettori più assidui. Ne siamo super contenti! Questa volta, la cara amica Marzia si è proposta con un suo cavallo di battaglia; peraltro opportunamente modificato sostituendo la toma alla fontina per andare incontro agli ospiti più esigenti in fatto di “formaggi puzzosi”.
Il team in cucina è composto da: capo chef Marzia, manovalanza Nini, fotografa e sguattera Nceschi.

Guest Star: Marzia

Verifica di avere (x 8 persone):

  • Riso (circa due pugnetti a persona come quantitativo “giusto” senza sovrabbondare)
  • olio
  • cipolla
  • fontina
  • 2 pere belle grosse
  • parmigiano grattugiato
  • dado
  • burro
  • vino bianco
  • sale
  • 1 pentola per il risotto
  • 1 pentola per fare il brodo
  • 1 Nini…ah no! (però aiuta!)

Si parte!

Inizia a mettere sul fuoco basso una pentola piena per metà di acqua. Aggiungi il dado. Questo sarà il nostro brodo.

Nell’altra pentola, versa un paio di cucchiai di olio, fino a coprire quasi tutto il fondo. Taglia a pezzettini la cipolla e qualche spicchio d’aglio. Aggiungi un pizzico di sale e accendi il fuoco basso. Ecco il nostro soffritto.

Quando la cipolla si sarà dorata (chissà poi perchè si dice così, visto che l’oro vira al rosso… mah) metti il riso ad abbrustolirsi per un paio di minuti insieme al soffritto. Gira velocemente e non distrarti! Aggiungi un mezzo bicchiere di vino bianco per evitare che il riso viri al … nero; ok, anche per insaporirlo!

Sbuccia le pere e tagliale a piccoli dadini.
Aggiungi adesso man mano, con un mestolo, brodo al riso. Devi fare in modo che il riso sia appena sotto il livello del brodo e che abbia il tempo di asciugarlo. Quando trovi il liquido quasi consumato, aggiungi un altro mestolo.
Dopo la prima mestolata, inserisci le pere e continua a mescolare.

Scrocca delle abili mani (torna comoda una Nini se ce l’avete) che taglino a tocchetti anche il triangolo di fontina. Dopo circa 3 cicli di mestolo, aggiungi i nuovi cubetti. E’ il momento di mettere anche un pezzetto di burro.

Ora è solo questione di tempo e pazienza. Mescola fino alla cottura del riso continuando a mescolare. Quando sei all’ultimo minuto, spolvera di parmigiano e lascia mantecare.

A tavolaaaaaaaaaa! In 40 minuti circa.


Volevo solo mostrare, infine, l’avveneristico attrezzo trovato nella cucina di Marzia: lo strizza aglio. Nel riflesso la Nceschi si è regalata un ritratto…


postheadericon Pesto fatto in casa – Ricetta TeoSchina

da: “Ingegno” – Nceschi

Parlare di ricetta vera e propria nel caso del pesto è un po’ eccessivo forse. La realtà è che una nostra vicina ci regala ogni tanto una busta immensa di basilico fresco. Ci siamo quindi studiati un buon modo di conservarlo e rendere proficua questa entrata inattesa: il pesto appunto.
Di fatto si inseriscono ingredienti (di cui non abbiamo vere e proprie quantità, dipende dal basilico) e si tritura il tutto.
Vabbè… magari a qualcuno cresce spontaneamente basilico in casa…

Verifica di avere:

  • Basilico
  • Noci (o pinoli)
  • Grana
  • Sale
  • Olio
  • 1 mixer

Si parte!

Stacca le foglioline di basilico dal gambo e lavale sotto l’acqua fredda. Assicurati poi di scolarle bene dall’acqua, magari appoggiandole su un asciugone.

Sguscia le noci (o raccogli i pinoli nel caso volessi la ricetta originale).

Inserisci tutti gli ingredienti con quantità a te appetibili nel mixer e…. trita il tutto!
vrrrrrrrrrrrrrrrrr

A tavolaaaaaaaaaa! In 5 minuti.



L’ideale è, per fare un pesto davvero buono, inserire cornette e patate tagliate a cubetti nell’acqua di cottura della pasta (eventualmente iniziare la loro lessatura prima), scolare il tutto ed aggiungere il pesto appena creato. Gnam!!


Hit Counter provided by Skylight